17 tratti non comuni di miliardari che devi essere miliardario

Quali tratti speciali possiedono i miliardari di questo mondo che altri no? C'è qualche abilità speciale o tratto insolito che devo possedere prima di poter diventare un miliardario? Quale tratto ha spinto la scuola a lasciare i miliardari al successo? Persone come Bill Gates, Warren Buffett e Mark Zuckerberg erano nati per essere miliardari ? Bene, continua a leggere per trovare le risposte che cerchi.

Quindi vuoi diventare un miliardario? In questo articolo, ti svelerò 17 tratti insoliti di miliardari. Quindi se il tuo sogno è diventare un miliardario, allora potresti anche iniziare a sviluppare gradualmente questi tratti miliardari. Senza perdere tempo, di seguito sono riportati 17 tratti insoliti di miliardari.

17 tratti non comuni di miliardari che devi essere miliardario

1. I miliardari iniziano in piccolo

La maggior parte dei miliardari autoprodotti non sono nati miliardari. Sono nati come tutti gli altri umani, ma desideravano essere eccezionali. A volte, molte persone credono che miliardari come Bill Gates e Mark Zuckerberg siano emersi durante la notte per diventare miliardari. Questo non è assolutamente vero. La maggior parte dei miliardari oggi non c'era nessuno qualche tempo fa, ma hanno iniziato in piccolo e hanno continuato a farlo.

Bill Gates, Mark Zuckerberg, Michael Dell, Jerry Yang e David Filo, Larry Page e Sergey Brin sono partiti dal Dormitorio delle loro varie scuole. Jeff Bezos, Henry Ford e Steve Jobs hanno iniziato piccoli nei loro garage.

Ray Kroc ha iniziato come commesso; Larry Ellison ha iniziato come programmatore freelance; Anche Li Ka Shing ha iniziato in piccolo mentre Dhirubhai Ambani ha iniziato come addetto alle stazioni di servizio. Le illustrazioni sopra mostrano che la maggior parte dei miliardari ha avuto un inizio umile; hanno iniziato in piccolo.

2. Pensano in grande

“Mi piace pensare in grande. Se stai pensando a qualcosa, potresti anche pensare in grande. ”- Donald Trump

Un altro tratto insolito dei miliardari è che pensano in grande. Si sono rifiutati di impedire che la loro immaginazione creativa fosse ostacolata dalla razza, dall'età o dallo sfondo. Sebbene iniziassero da zero; hanno sognato in grande e hanno lavorato per quel sogno. Non sono solo emersi miliardari dall'oggi al domani; lo desideravano, lo desideravano e lavoravano per trasformare quel desiderio in realtà.

“Ho sempre saputo che sarei diventato ricco. Non credo di aver mai dubitato per un minuto. ”- Warren Buffett

3. I miliardari corrono un rischio calcolato

"Per vincere alla grande, a volte devi correre grandi rischi." - Bill Gates

La maggior parte delle persone aborrisce il rischio, ma i miliardari sanno come correre il rischio calcolato. Invece di evitare di correre rischi; ciò che fanno i miliardari è mettere a punto una forte strategia di gestione del rischio e poi andare avanti per assumersi tale rischio. La loro capacità di assumere rischi calcolati è il motivo per cui sono emersi miliardari.

“Devi correre dei rischi, sia con i tuoi soldi che con i soldi presi in prestito. L'assunzione del rischio è essenziale per la crescita del business. ”- J. Paul Getty

4. Sono competitivi

“Quando qualcuno ti sfida, reagisci. Sii brutale, sii duro. ”- Donald Trump

“E ovviamente dal nostro punto di vista personale, la sfida principale è una sfida personale . "- Richard Branson

La quarta caratteristica dei miliardari è la competitività. Molte persone temono la concorrenza, ma i miliardari prosperano in ambienti competitivi. Credono che la concorrenza tira fuori il meglio da loro, quindi lo cercano.

"Non devi essere il più grande per battere il più grande." - Henry Ross Perot

"Il concorrente da temere è uno che non si preoccupa mai di te ma continua a migliorare la propria attività in ogni momento." - Henry Ford

“Abbiamo sempre avuto una feroce battaglia competitiva con British Airways. Durò circa 14 anni e siamo molto contenti di essere sopravvissuti . "- Richard Branson

5. Sono focalizzati

"Il saggio mise tutte le sue uova in un cestino e osserva il cestino." - Andrew Carnegie

Dai un'occhiata ai miliardari e noterai che sono concentrati nei loro rapporti. Non provano a fare molte cose contemporaneamente; si concentrano su uno. Quando si tratta di affari; i miliardari sono concentrati. Bill Gates e Larry Ellison si sono concentrati sul software; Aliko Dangote, l'uomo di colore più ricco del mondo, si è concentrato sulle materie prime. Ray Kroc, Dave Thomas e Carl Linder si sono concentrati sui fast food.

“La diversificazione è una protezione contro l'ignoranza. Ha poco senso per coloro che sanno cosa stanno facendo. ”- Warren Buffett

Warren Buffett, George Soros, John Templeton e Peter Lynch si sono concentrati sulle azioni come veicolo di investimento preferito. Donald Trump è focalizzato sul settore immobiliare. Michael Milken si è concentrato sul legame spazzatura ed è per questo che è stato definito il re del legame spazzatura. Ralph Lauren e Giorgio Armani si sono concentrati sulla moda, mentre Anita Roddick e Mary Kay Ash si sono concentrate sulla cura della bellezza (cosmetici).

Michael Dell e Ted Waitt si sono concentrati sui computer mentre John D. Rockefeller e J. Paul Getty si sono concentrati sul petrolio. Andrew Carnegie e Lakshmi Mittal si sono concentrati sull'acciaio. Sam Walton, Philip Green, Ingvar Kamprad e JC Penny si sono concentrati sulla vendita al dettaglio. Walt Disney, David Geffen, Martha Steward e Oprah Winfrey si sono concentrati sull'intrattenimento mentre Henry Ford si è concentrato sulle automobili. La lista potrebbe continuare all'infinito.

"Gli uomini che sono riusciti sono uomini che hanno scelto una linea e si sono attaccati ad essa." - Andrew Carnegie

6. Sono guidati dalla passione

“La passione è ciò che mi spinge in avanti. La passione è ciò che mi fa andare a letto alle 2 del mattino e svegliarmi alle 6 del mattino. ”- Aliko Dangote

Ascolta i miliardari che parlano e sentirai una specie di passione in loro. I miliardari sono appassionati della loro chiamata e perseguono questa chiamata con vigore. È questa passione in loro che li fa andare avanti; nonostante la loro ricchezza, la loro passione li fa lavorare per lunghe ore.

“Senza passione, non hai energia. Senza energia, non hai niente. ”- Warren Buffett

7. Sono persone che prendono gol

"Intendo essere l'uomo più ricco del mondo". Howard Hughes

I miliardari sono giocatori di goal. Passano il tempo a fissare obiettivi alti e stimolanti ma realistici e raggiungibili; e non riposano sui remi fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Per loro, la vita senza obiettivi fissati e raggiunti è sprecata.

“Dobbiamo avere un tema, un obiettivo, uno scopo nella nostra vita. Se non sai dove stai mirando, non hai un obiettivo. Il mio obiettivo è quello di vivere la mia vita in modo tale che quando muoio, qualcuno può dire: "le importava". - Mary Kay Ash

“Penso di essere molto orientato agli obiettivi. Vorrei vincere la Coppa America. Vorrei che Oracle fosse la società di software numero 1 al mondo. Penso ancora che sia possibile battere Microsoft. ”- Larry Ellison

"Un buon obiettivo è come un esercizio faticoso, ti fa allungare." - Mary Kay Ash

8. Prosperano con le critiche

"Osa rischiare la critica pubblica". - Mary Kay Ash

Non ho mai visto un miliardario che una volta o l'altra non è stato criticato. Bill Gates, John D. Rockefeller, Steve Jobs, Mark Zuckerberg, J. Paul Getty e altri miliardari sono stati pesantemente criticati. Alcuni studiosi hanno persino definito un uomo ignorante Henry Ford.

"Quando innovi, devi essere preparato per le persone che ti dicono che sei pazzo." - Larry Ellison

Ma i miliardari non vengono gravati dalle critiche; invece, si ispirano alle critiche. I miliardari accolgono le critiche perché vedono le critiche come un feedback per migliorarsi.

“Non vergognarti mai! C'è qualcuno che lo terrà contro di te, ma non vale la pena preoccuparsene ”. - JK Rowling

"Abbraccia le cattive notizie per sapere dove hai bisogno di maggiori miglioramenti." - Bill Gates

9. Hanno forti standard autoimposti

"Sono avaro e sono orgoglioso della reputazione." - Ingvar Kamprad

Avvicinati a un miliardario e vedrai un individuo volitivo con uno standard personale autoimposto. I miliardari non compromettono il loro standard; si attengono al loro standard autoimposto, qualunque cosa serva.

"Resta fedele a te stesso e alla tua filosofia". - Giorgio Armani

“La gente dice che sono economico e non mi importa se lo fanno . "- Ingvar Kamprad

10. Credono in se stessi

“Sei pazzo e dovresti esserne orgoglioso. Resta fedele a ciò in cui credi. ”- Trip Hawkins

Una forte autostima è un tratto non comune posseduto dai miliardari. I miliardari mostrano un alto livello di fiducia in se stessi. Credono poco nel destino, credono fortemente in se stessi e nella loro capacità di raggiungere gli obiettivi prefissati. I miliardari si prendono cura del loro destino; non lo lasciano al destino.

“Non ti limitare. Molte persone si limitano a ciò che pensano di poter fare. Puoi andare fino a che la tua mente ti permette. Ciò in cui credi, ricorda che puoi raggiungere. ”- Mary Kay Ash

11. Sono persistenti

"La pura persistenza è la differenza tra successo e fallimento". - Donald Trump

I miliardari sono duri e irremovibili. Credono che quando il gioco si fa duro, i duri dovrebbero iniziare. ”I miliardari sono noti per essere persistenti e difficili; vanno avanti anche di fronte alle difficoltà e ai fallimenti. I miliardari sanno che senza perseveranza non si può ottenere nulla.

“Premi su. Niente al mondo può sostituire la persistenza. Il talento non lo farà; niente è più comune degli uomini senza successo con talento. Il genio no; il mondo è pieno di derelitti istruiti. Persistenza e determinazione da sole sono onnipotenti. ”- Calvin Coolidge

“Quando raggiungi un ostacolo, trasformalo in un'opportunità. Hai la scelta Puoi vincere ed essere un vincitore, oppure puoi permettergli di superare te e di essere un perdente. La scelta è tua e solo tua. Rifiuta di gettare la spugna. Fai quel miglio in più che i fallimenti si rifiutano di viaggiare. È molto meglio essere sfiniti dal successo che riposare dal fallimento. ”- Mary Kay Ash

12. Sono impegnati

“Non ho paura di compiere 80 anni e ho molte cose da fare. Non ho tempo per morire . "- Ingvar Kamprad

Un impegno irremovibile è un altro tratto insolito dei miliardari. Nonostante l'acquisizione di un'enorme ricchezza, i miliardari rimangono impegnati nella loro chiamata. Un esempio di questa insolita dimostrazione di impegno è quello di Warren Buffett e Ingvar Kamprad; questi due uomini hanno promesso l'impegno con le loro compagnie fino alla morte. Che impegno duro.

“È il mio lavoro per Oracle, la seconda società di software al mondo; diventare la società di software numero uno al mondo. Il mio compito è costruire meglio della concorrenza, vendere quei prodotti sul mercato e infine soppiantare Microsoft e passare dall'essere il numero due al numero uno. "- Larry Ellison

13. Imparano rapidamente dagli errori

“A volte quando innovi, commetti errori. È meglio ammetterli rapidamente e continuare a migliorare le altre tue innovazioni. ”- Steve Jobs

I miliardari commettono errori, proprio come ogni altro essere umano e i loro errori a volte portano a fallimenti aziendali, ma i miliardari non vengono infastiditi da errori; non piegano la testa per la sconfitta. Invece, riconoscono rapidamente i loro errori commerciali, li correggono, imparano dai loro fallimenti e vanno avanti. Falliscono ma non smettono. Invece, si ispirano al loro fallimento e usano il loro fallimento come trampolino di lancio per il successo.

“Il fallimento è solo un luogo di riposo. È un'opportunità per ricominciare in modo più intelligente. ”- Henry Ford

14. Prosperano per pressione e incertezza

“Non devi solo imparare a vivere con la tensione, ma devi cercarla. Devi imparare a prosperare sullo stress. ”- J. Paul Getty

I miliardari prosperano sulla tensione; prosperano sull'incertezza. Quando i miliardari hanno iniziato il processo imprenditoriale senza nulla, non c'era sicurezza per il loro investimento iniziale o garanzia di successo. Sebbene abbiano superato il processo; prosperano ancora sull'incertezza nonostante la loro ricchezza.

Quando Bill Gates abbandonò la scuola per costruire Microsoft; non c'era alcuna garanzia di successo. Inoltre, non vi era alcuna garanzia di successo per altri miliardari che abbandonano il mercato come Mark Zuckerberg, Michael Dell, Steve Jobs, Richard Branson, Larry Ellison e Li Ka Shing. Tuttavia, sono emersi con successo.

Senza l'elemento di incertezza, il declino del pari, il più grande trionfo degli affari sarebbe noioso, sistematico ed eminentemente insoddisfacente. "- J. Paul Getty

Diventare miliardario - 17 tratti non comuni di miliardari

15. Usano il denaro come mezzo per mantenere il punteggio

“Non faccio affari per i soldi. Ne ho abbastanza di più di quanto avrò mai bisogno. Lo faccio per farlo . " - Donald Trump

I miliardari sono guidati dalla passione; non soldi. Usano il denaro acquisito dalle loro attività come punto di riferimento; un obiettivo e un segno per passare ad altre sfide aziendali. I miliardari usano il denaro come mezzo per mantenere il punteggio; non sono guidati dalla ricerca di fare soldi.

“Il denaro non è mai stato una grande motivazione per me se non come un modo per mantenere il punteggio. La vera eccitazione sta giocando il gioco. ”- Donald Trump

"Se solo il tuo obiettivo è diventare ricco, non lo raggiungerai mai." - John D. Rockefeller

“Essere i primi è più importante per me. Ho così tanti soldi. Qualunque sia il denaro, è solo un metodo per mantenere il punteggio ora. Voglio dire, di certo non ho bisogno di più soldi. ”- Larry Ellison

16. Sono opportunisti

“Il modo per fare soldi è comprare quando il sangue scorre nelle strade . "- John D. Rockefeller

I miliardari sono opportunisti. Sono sempre alla ricerca dei problemi delle persone perché vogliono sempre essere la soluzione ai problemi delle persone. I miliardari entrano quando gli altri se ne vanno; vedono opportunità in cui gli altri vedono problemi. I miliardari sono come gli antichi alchimisti; che cercano di trasformare il piombo in oro. I miliardari cercheranno sempre di trasformare i problemi in valore; credono nel creare valore dal nulla.

“Acquista quando tutti gli altri vendono e tieni premuto quando tutti gli altri acquistano. Questo non è solo uno slogan accattivante. È la vera essenza di investimenti di successo. ”- J. Paul Getty

“Un buon uomo d'affari deve avere il naso per gli affari allo stesso modo in cui un giornalista ha il naso per le notizie. Una volta che gli occhi, le orecchie, il naso, il cuore e il cervello sono addestrati per gli affari, annuserai opportunità di affari ovunque. ”- Orji Uzor Kalu

17. Usano il debito a loro vantaggio

“Se devi alla banca $ 100, questo è il tuo problema. Se devi alla banca $ 100 milioni, questo è il problema della banca. ”- J. Paul Getty

Il debito è un'arma a doppio taglio che può farti o distruggere, ma i miliardari hanno imparato l'arte della gestione del debito. In realtà, non esiste un miliardario libero da debiti. Tuttavia, mentre altri sostengono di stare lontano dal debito; i miliardari usano il debito come leva finanziaria per diventare più ricchi.

Mentre altri usano i debiti per acquisire passività appariscenti come automobili, case, ecc .; i miliardari usano per investire e acquisire beni che producono reddito. La parola chiave qui è " produzione di reddito. "Per diventare ricchi di vita e rimanere ricchi, devi essere in grado di conoscere la differenza tra debito buono e cattivo, attività e passività, plusvalenza e flusso di cassa, ecc.

“Stai attento quando ti assumi un debito. Se ti assumi personalmente un debito, assicurati che sia piccolo. Se ti assumi un grosso debito, assicurati che qualcun altro lo stia pagando. ”- Rich Dad

"La leva finanziaria è il vantaggio che i ricchi hanno sui poveri e la classe media." - Rich Dad