5 migliori carte di credito aziendali per i proprietari di ristoranti

Gestisci un ristorante e vuoi sapere quale carta di credito utilizzare? Se SÌ, ecco un confronto dettagliato delle 5 migliori carte di credito aziendali per i proprietari di ristoranti.

È stato informato che un'impresa, non importa quanto piccola debba separare il proprio account personale da quello aziendale. Questo è il motivo per cui è molto vantaggioso che ogni azienda abbia un account separato per l'esecuzione delle sue transazioni.

I proprietari di piccole imprese, secondo la US Small Business Administration, possono essere descritti come imprese con meno di 500 dipendenti o meno di $ 7, 5 milioni di entrate medie annue. Ciò significa che i proprietari di ristoranti rientrano generalmente in questa categoria.

Se il tuo ristorante è di proprietà esclusiva di te e lavori sotto il tuo nome e numero di previdenza sociale (piuttosto che un nome commerciale), hai bisogno di una carta di credito aziendale per tenere separate le tue spese e proteggere il tuo profilo di credito e le tue risorse.

Perché optare per le carte di credito per le piccole imprese?

Le carte di credito per le piccole imprese presentano molti vantaggi in quanto generalmente hanno limiti di spesa più elevati e programmi di ricompensa più generosi rispetto alle carte di consumo. Alcuni hanno vantaggi aggiuntivi come APR bassi, interessanti promozioni per il trasferimento del saldo, servizio di portineria personalizzato e vantaggi collaterali. Tuttavia, molti hanno anche tasse annuali e richiedono un credito buono o eccellente per qualificarsi.

Se sei un'azienda più grande, però, o aspiri a crescere in uno, con dipendenti e più risorse, avere un biglietto da visita è un must, non solo per separare le spese, ma per stabilire credito aziendale, in modo da avere flessibilità in seguito con prestiti e locazioni. Inoltre, è possibile ottenere ulteriori carte autorizzate per i dipendenti, se necessario.

Mentre stai pensando di ottenere carte di credito aziendali per la tua attività, devi sapere che qualificarti per le carte di credito aziendali è un po 'diverso da qualificarti per le carte di credito dei consumatori. Alcuni emittenti richiedono semplicemente di presentare un numero di previdenza sociale valido e affermano per iscritto che la carta verrà utilizzata esclusivamente a fini commerciali. Questi sono gli emittenti che dovresti in genere cercare quando cerchi di acquisire carte di credito per la tua attività di ristorazione.

Gli emittenti che richiedono un numero di identificazione federale del datore di lavoro (EIN), cercano prove dell'incorporazione o chiedono rendiconti finanziari, ti daranno più fastidi.

Quando cerchi carte di credito aziendali adatte alla tua attività di ristorazione, devi fare qualche ricerca prima di poter fare una scelta informata. In questo articolo, proveremo a cercare tra le miriadi di carte di credito per piccole imprese e cercheremo di darti i migliori suggerimenti che sono un po 'più adatti alle imprese.

5 migliori carte di credito aziendali per i proprietari di ristoranti

  1. Ink Business Cash℠ Carta di credito

La carta di credito in contanti per il business dell'inchiostro è ottima per le piccole aziende di ristorazione o startup che hanno bisogno di una carta di credito aziendale per aiutarle a organizzare le proprie spese.

Questa carta è ideale per una piccola attività di ristorazione con personale ridotto e spese generali perché non comporta un costo annuale. Ricevi anche un APR di introduzione dello 0% per 12 mesi su acquisti e trasferimenti di saldo. Successivamente, l'APR variabile passa dal 15, 49% al 21, 49%.

Questa carta offre anche forti incentivi alla ricompensa, come un bonus di $ 500 in contanti dopo aver speso $ 3.000 per i tuoi acquisti di cibo entro i primi 3 mesi dall'acquisizione. Guadagnerai il 5% in contanti indietro sui primi $ 25.000 spesi per il tuo inventario e per i servizi di telefonia mobile, rete fissa, internet e via cavo ogni anno (dalla data di apertura del conto).

Riceverai inoltre un rimborso del 2% sui primi $ 25.000 spesi nelle stazioni di servizio e nei ristoranti, ogni anniversario dell'account e un rimborso dell'1% su tutti gli altri acquisti.

Tuttavia, è necessario essere consapevoli del fatto che la carta di credito Ink Business Cash℠ ha una commissione di transazione estera del 3%, che può darti fastidio se viaggi frequentemente per lavoro. Ma come proprietario di un ristorante, questo non dovrebbe darti fastidio in quanto la tua attività è principalmente di stanza in un determinato momento.

Per ottenere il meglio da questa carta, dovresti cercare di utilizzare la tua carta per pagare tutte le forniture per ufficio, forniture alimentari e servizi di comunicazione, poiché otterrai un notevole rimborso del 5% fino a quando non raggiungi $ 25.000 in acquisti combinati. Per massimizzare i guadagni dei premi, considera l'aggiunta di carte dei dipendenti al tuo account senza costi aggiuntivi.

Non solo la spesa dei dipendenti conta ai fini dei premi, ma è possibile impostare limiti di spesa per assicurarsi che non si discostino dal budget. Se usato bene, questa può davvero essere una buona carta di credito per un'azienda di ristorazione che è sia piccola che media.

  1. Capital One® Spark® Cash

Se la tua attività di ristorazione trarrebbe grandi benefici da una semplice carta di credito cash back, allora dovresti iniziare a guardare Capital One® Spark Cash.

Questa è una carta molto semplice e facile da usare, ma semplice non significa male in quanto la carta viene fornita con molti fantastici premi. Come offerta di benvenuto, il tuo ristorante riceverà fino a $ 2.000 ($ 500 dopo aver speso $ 5.000 nei primi tre mesi e $ 1.500 quando spendi un totale di $ 50.000 nei primi sei mesi).

La carta Cash One® Spark® Cash offre un rimborso del 2% su ogni acquisto, senza alcun limite di quanto puoi guadagnare ogni anno. Il Capital One Spark Cash guadagna un rimborso illimitato del 2% su tutti gli acquisti. E non ha categorie, nessun valore in punti o conversioni, nessun minimo di riscatto. I premi non scadono per la durata dell'account e puoi riscattare qualsiasi importo di rimborso.

Ancora una volta, non vi è alcuna commissione di transazione estera e puoi aggiungere gratuitamente le carte dei dipendenti al tuo account. I premi illimitati del 2% offerti dalla carta sono incredibilmente utili per la sua piccola impresa. L'avvio e la creazione di un'impresa è molto costoso e (e) farne riutilizzare una parte per ulteriore crescita è di grande aiuto

Uno degli svantaggi di questa carta è che devi avere un credito eccellente prima di poterlo richiedere. Inoltre, la carta ha un APR variabile del 19, 24% su acquisti e trasferimenti di saldo e un'introduzione di $ 0, $ 95 dopo il canone annuale del primo anno. La carta ha una commissione annuale di $ 95, che viene revocata nel primo anno.

  1. La carta di credito Blue Business℠ Plus di American Express

Blue Business Plus è un famoso biglietto da visita American Express con un bel programma di premi e una lunga promozione introduttiva di APR 0%.

Questa carta di solito non ha un'offerta di benvenuto, e questo potrebbe essere sufficiente per allontanare molte persone da essa. Tuttavia, al momento offre un bonus a tempo limitato e, nonostante il fatto che di solito non sarai in grado di far ripartire il tuo saldo punti con una grande quantità, guadagnerai di più spendendo regolarmente. La carta offre 2 punti per ogni dollaro speso, con i tuoi primi $ 50.000 da spendere ogni anno (dopodiché, è 1 punto).

C'è anche un APR introduttivo dello 0% su acquisti e trasferimenti di saldo per i primi 15 mesi, quindi un tasso variabile (attualmente 12, 99%, 16, 99% o 20, 99%). Mentre finanziare la tua startup con una carta di credito potrebbe non essere la migliore idea, l'APR introduttivo può aiutarti se hai pochi acquisti in arrivo e stai ancora lavorando per ottenere un flusso di cassa regolare. Soprattutto, la carta non ha costi annuali.

Questa carta ti premia per lo svolgimento degli affari come al solito. Guadagni 2 punti su acquisti aziendali quotidiani come forniture per ufficio, forniture alimentari e determinate spese aziendali. Il tasso 2X si applica ai primi $ 50.000 negli acquisti all'anno, successivamente 1 punto per dollaro.

Puoi riscattare i punti accumulati per buoni regalo, acquisti di merci online, acquisti di viaggio e altro ancora tramite il portale Membership Rewards® di American Express. I punti in genere valgono da $ 0, 005 a $ 0, 01 quando riscattati e i minimi di rimborso iniziano a 5.000 punti.

  1. Chase Ink Business Cash Carta di credito

Ink Business Cash è una popolare carta di credito aziendale con un generoso programma di ricompense in denaro, un solido bonus di iscrizione e un APR ragionevole. La sua offerta di benvenuto include $ 500 (o 50.000 punti Ultimate Rewards) dopo aver speso $ 3.000 nei primi tre mesi

Ink Cash è un'altra solida voce di Chase, puoi unire i "contanti" che guadagni con punti da una carta che guadagna punti, convertendo efficacemente i tuoi soldi in punti (potenzialmente) più preziosi.

Ink Cash guadagna il 5% in contanti indietro (o 5x punti) sui primi $ 25.000 in acquisti combinati nei negozi di forniture per ufficio e su internet, via cavo e servizi telefonici ogni anno titolare della carta. Guadagna il 2% indietro (o 2x punti) sui primi $ 25.000 negli acquisti nelle stazioni di servizio e nei ristoranti ogni anno e l'1% (o 1x punti) su tutto il resto senza limite.

Riscatta i rimborsi accumulati per crediti di estratti conto o depositi diretti a partire da $ 20, biglietto aereo prenotato tramite il portale Ultimate Rewards di Chase (che offre l'opportunità di aumentare i tuoi rimborsi del 20%, trasformando $ 500 in contanti indietro in $ 625 negli acquisti di viaggi), buoni regalo, e acquisti su Amazon. I rimborsi partono da $ 20.

Ink Cash offre un APR introduttivo dello 0% per 12 mesi (con un APR variabile del 14, 99-20, 99% dopo) e non ha costi annuali.

Il piano di protezione degli acquisti di Chase copre i nuovi acquisti contro danni o furti per 120 giorni, fino a $ 10.000 per sinistro e $ 50.000 per account. Il piano di garanzia estesa offre una protezione estesa estesa della garanzia per ulteriori 12 mesi sulle garanzie originariamente scadute dopo tre anni o meno.

  1. Carta di credito aziendale SimplyCash® Plus di American Express

La carta di credito aziendale SimplyCash Plus è una popolare carta di credito American Express con una generosa promozione introduttiva dello 0% APR (15 mesi), un solido programma di premi in denaro e commissioni relativamente basse. Tuttavia, non è possibile effettuare trasferimenti di saldo con questa carta.

Gli acquisti di articoli per ufficio e cellulari (solo negli Stati Uniti) guadagnano il 5% in contanti indietro, fino a $ 50.000 all'anno. Gli acquisti (anche solo negli Stati Uniti) in un'altra categoria a scelta guadagnano il 3% in contanti, fino a $ 50.000 all'anno. Le categorie disponibili includono hotel, biglietti aerei, noleggio auto, stazioni di servizio, ristoranti, pubblicità, spedizioni e hardware, software o cloud computing per computer.

Dopo i limiti di $ 50.000, gli acquisti nelle categorie 3% e 5% guadagnano un rimborso illimitato dell'1%, così come tutti gli altri acquisti. Riceverai anche un credito di dichiarazione di $ 250 dopo aver speso $ 5.000 sulla tua carta entro i primi sei mesi dall'iscrizione alla carta e un credito di dichiarazione di $ 250 aggiuntivo dopo aver speso altri $ 10.000 entro il primo anno.

Ancora una volta, questa è una delle poche carte che offre premi bonus sulla pubblicità su Internet, che potrebbe tornare utile per un'azienda di ristorazione che utilizza annunci di Facebook o Google per supportare la propria attività. L'American Express SimplyCash Plus include alcune protezioni abbastanza robuste contro perdite e danni, tra cui:

Garanzia estesa : American Express corrisponderà alla durata della garanzia del produttore originale se è inferiore a due anni. American Express offre altri due anni se la garanzia del produttore originale è compresa tra due e cinque anni. La copertura è limitata a $ 10.000 per evento e $ 50.000 per account ogni anno.

Protezione dell'acquisto: l'emittente riparerà, sostituirà o rimborserà un articolo acquistato con la carta che è stata danneggiata o rubata entro 120 giorni dall'acquisto. La copertura è limitata a $ 1.000 per evento e $ 50.000 per account ogni anno.

Assicurazione bagagli : se i bagagli vengono danneggiati o persi quando si viaggia su un vettore comune come un aereo, un viaggio, una nave o un autobus, American Express rimborserà le perdite non coperte dalla propria assicurazione personale.

Uno svantaggio di questa carta è che il requisito di spesa è elevato e ti consigliamo di evitare questa carta quando viaggi all'estero, non solo perché pagherai le commissioni di transazione estera, ma perché American Express non è ampiamente accettata come Visa o MasterCard. Questo potrebbe non essere un grosso problema per la tua attività di ristorazione in quanto potresti non intraprendere molti viaggi, se non del tutto.

Conclusione

Nel valutare le migliori carte di credito per la tua attività di ristorazione, abbiamo considerato

  • APR introduttivo: indica se una carta offre un periodo introduttivo dello 0% su acquisti e trasferimenti di saldo
  • APR in corso - Il tasso di interesse in corso addebitato sugli acquisti e sui trasferimenti di saldo
  • Canone annuale - Il costo annuale per avere una carta di credito per piccole imprese
  • Premi introduttivi - Indica se una carta offre punti bonus introduttivi o cashback
  • Premi in corso - La struttura dei premi di una carta di credito per piccole imprese e il livello di punti o cashback che puoi guadagnare sugli acquisti in corso

Dopo aver preso in considerazione queste cose, raccomandiamo la carta di credito Ink Business Cash℠ come la migliore carta complessiva adatta alla tua attività di ristorazione. È la carta più versatile che offre fino al 5% di rimborso su acquisti selezionati.

Per ottenere i migliori biglietti da visita per la tua attività di ristorazione, ti consigliamo di avere un punteggio di credito superiore a 650. Questo perché buoni punteggi di credito sono uno dei requisiti generali per la discesa di carte di credito aziendali sufficienti.