Avvio di un'attività di babysitter - Esempio di modello di business plan

Sei interessato ad avviare un'attività di babysitter o un'agenzia di babysitter? Hai bisogno di un modello di business plan di babysitter o di uno studio di fattibilità che ti aiuti ad aprire un'agenzia di baby-sitter . Se la tua risposta a una qualsiasi delle domande precedenti è sì, allora ti consiglio di continuare a leggere.

Ora, per coloro che devono ancora capire il concetto alla base della gestione di un'attività di babysitter, penso che sia saggio prima fornire una definizione di ciò che un'azienda di babysitter rappresenta in realtà. Cos'è la babysitter ?

Fare da baby-sitter è semplicemente l'atto di prendersi cura di qualcun altro bambino o bambini in assenza di genitori o tutori. Quando si impegna in questo atto a pagamento, diventa un business; ed è qui che si è formato il concetto di attività di baby-sitter, prendendosi cura dei figli di altre persone a pagamento.

È tuttavia importante non confondere un'attività di babysitter con un'asilo nido. Sebbene eseguano un'attività quasi identica, la loro modalità o stile di operazione è diversa.

Un asilo nido è strutturato in modo tale che i genitori portino i loro figli al centro di cui prendersi cura, solo per tornare in un secondo momento della giornata a prendere i bambini. Mentre un servizio di babysitter è di solito effettuato a casa del cliente o dei genitori. Ora, perché dovresti iniziare un'attività di baby-sitter e chi dovrebbe iniziare un'attività di baby-sitter?

Chi dovrebbe iniziare un'attività di baby-sitter?
  • Mamme casalinghe
  • Donne in pensione
  • Ragazze al liceo o al college
6 motivi per cui dovresti iniziare un'attività di baby-sitter

a) È un'attività autonoma che non richiede molta competenza o capitale per iniziare. Abbi solo una passione per la cura dei bambini, alcune abilità di marketing e elevati standard di igiene personale. Scommetto che sei già in affari.

b) Sei tu a decidere quanto addebitare ai tuoi clienti

c) Puoi anche creare lavoro per le persone se decidi di diventare un'agenzia di babysitter

d) Imparerai l'abilità di gestire la maggior parte degli affari e gestire i clienti mentre gestisci un'attività di babysitter

e) Con l'esperienza acquisita nella gestione di un'attività di baby-sitter, puoi diramare e avviare altre attività legate al bambino come vendita al dettaglio di alimenti per bambini, vestiti, pannolini, giocattoli, ecc.

f) La domanda di babysitter e assistenza all'infanzia sta aumentando rapidamente perché l'economia sta diventando più stretta ed entrambi i genitori devono lavorare per far quadrare i conti.

  • Come avviare un'agenzia di babysitter

Avvio di un'attività di babysitter - Esempio di modello di business plan

1. Preparati

Il primo passo per avviare un'attività di baby-sitter è prepararti. Certo, prendersi cura del figlio di un'altra persona non è un compito facile, quindi devi essere all'altezza. Devi essere fisicamente e mentalmente pronto ad affrontare le sfide del business.

Se non si ha esperienza nella gestione dei bambini, in particolare dei bambini; allora devi almeno seguire un corso o frequentare un programma di formazione su come prendersi cura dei bambini. Un esempio di tale corso è il " Corso di babysitter della Croce Rossa. "Questo corso di formazione si rivelerà vitale, soprattutto quando vuoi diventare grande e creare un'agenzia di babysitter.

2. Effettuare studi di fattibilità

Dopo aver deciso di diventare una baby-sitter o un'imprenditrice di baby-sitter, il prossimo passo da fare è scoprire se è necessario un servizio di babysitter nel tuo quartiere. Puoi iniziare questa ricerca determinando innanzitutto il numero di lavoratori o dipendenti pubblici nel tuo quartiere.

Quindi puoi procedere a svolgere un sondaggio o un sondaggio parlando personalmente con i genitori e chiedendo loro le sfide che devono affrontare per quanto riguarda la ristorazione per i loro bambini, oltre a costruire una carriera. Dopo aver verificato l'esistenza di un mercato per il servizio proposto, è possibile procedere al passaggio successivo, ovvero la scrittura di un piano aziendale.

3. Scrivi un piano aziendale

La maggior parte delle babysitter intenzionate convive che un'impresa di baby-sitter non abbia bisogno di un piano aziendale. Ma in realtà, credo di si. Perché? Bene, è vero che puoi avviare un'attività di baby-sitter come imprenditore solista, ma ciò non significa che non puoi crescere domani e assumere altre babysitter o tate. Quindi, piuttosto che aspettare fino a quel momento per pianificare, è consigliabile iniziare la pianificazione oggi.

Ora quanto costa avviare un'attività di baby-sitter? La risposta è " Niente ". Puoi avviare un'attività di babysitter senza soldi. Tutto quello che devi fare è passeggiare per il tuo quartiere e parlare alla gente del tuo nuovo servizio.

Una persona ti coinvolgerà sicuramente e con i soldi guadagnati da questa prima prestazione di servizi, puoi iniziare a costruire la tua attività. Ma se desideri affittare un posto e diventare un'agenzia di babysitter, dovresti considerare un costo di avvio compreso tra $ 200 e $ 1, 000.

4. Ottenere la licenza necessaria

In mercati e paesi non regolamentati senza un rigoroso stato di diritto, non avrai bisogno di una licenza, soprattutto se intendi solo fare la babysitter. Ma in un paese come gli Stati Uniti, devi essere "pronto soccorso" e certificato CPR seguendo i corsi presso la tua Croce Rossa o YMCA.

Quindi puoi ottenere la licenza al National Resource Center for Health and safety o alla National Association for family child care. Dopo aver seguito questo corso e sei qualificato, ora otterrai la licenza.

Tuttavia, se si intende gestire un'agenzia di babysitter su vasta scala, è necessario ottenere le certificazioni e le licenze necessarie dalle autorità competenti come l'agenzia per la protezione dei minori, la polizia, ecc.

5. Inizia l'attività

Il processo per avviare un'attività di baby-sitter non è molto. Il posto migliore per avviare un'attività di babysitter sono le aree residenziali, dove ci sono persone della classe operaia che non possono portare i loro figli al lavoro.

Per acquisire ulteriore esperienza e costruire la tua reputazione, è consigliabile iniziare a offrire i tuoi servizi a vicini, familiari e amici. Queste persone ti aiuteranno a spargere la voce sui tuoi servizi e rimarranno anche come riferimenti mentre cerchi i clienti.

Altri suggerimenti per l'avvio di un'attività di baby-sitter

  • Decidi a quale età vorresti prenderti cura dei bambini. Devi essere specifico per soddisfare neonati, bambini piccoli, bambini in età prescolare, ecc.
  • Devi anche decidere di quanti bambini puoi occuparti contemporaneamente? Se sei solo, non dovrebbe essere più di 4, ma se hai dipendenti, puoi prenderne di più.
  • Devi decidere quanto addebiterai per i tuoi servizi di assistenza all'infanzia? Devi sapere quanto addebiterai su ogni bambino a seconda dell'età. Addebiterai l'ora, il giorno o il mese?
  • In quali giorni della settimana e dell'ora offrirai i tuoi servizi? Devi essere specifico su questo.
  • Sarai tu a scegliere il figlio o il genitore lo farà? Se sceglierai i bambini, quanto ti verrà addebitato per quel servizio extra?
  • Decidi se offrirai colazione, merenda o pranzo? Se fornirai uno di questi, dovrai creare un menu mensile che includa ciò che servirai.
  • È importante tenere un quaderno, un computer, qualcosa che sai che terrà traccia dei giorni e dei tempi in cui ti prendi cura di ogni bambino
  • Ti prenderai cura dei bambini a casa tua? In caso affermativo, potrebbe essere necessario acquistare giocattoli adeguati per i bambini e assicurarsi di avere una stanza o un'area in cui i bambini dormiranno e giocheranno

10 modi intelligenti per commercializzare la tua attività di baby-sitter

  • Avvia un blog incentrato sulla cura del bambino e usalo come mezzo per illuminare i genitori sulla necessità o sul vantaggio di avere una babysitter
  • Crea un biglietto da visita accattivante e distribuiscilo in qualsiasi istanza
  • Promuovi la tua attività e connettiti con i genitori sui social media come face book, twitter, instagram, ecc
  • La pubblicità su mass media come radio, emittenti televisive o giornali è uno spreco di denaro, soprattutto quando sei ancora un imprenditore solista. Ma se sei diventato un'agenzia di baby sitter, questo mezzo pubblicitario è un must.
  • Offri un servizio gratuito per attirare i clienti
  • Incoraggia i tuoi clienti esistenti a parlare di te. Questo si chiama marketing passaparola
4 sfide per avviare un'attività di baby-sitter

1. Il babysitter è spesso considerato un lavoro o una carriera per le persone basse e le persone pigre. Quindi, come baby-sitter, potresti dover affrontare alcune stigmatizzazioni e critiche a causa della carriera che hai scelto.

2. Vincere la fiducia dei tuoi clienti in questo settore è un'altra sfida che dovrai affrontare. La maggior parte dei genitori dubita della competenza delle babysitter e delle tate. In questa situazione, i riferimenti e le testimonianze di clienti soddisfatti torneranno utili.

3. Come imprenditore baby-sitter, dovresti essere pronto per alcuni brutti problemi imprevisti. E cosa succede se un bambino muore o si perde mentre è in custodia? Cosa succede se un bambino viene coinvolto in un incidente mentre è in custodia?

Questa è una situazione in cui sicuramente non vorrai trovarti perché dovrai affrontare azioni legali e azioni penali da parte di agenzie governative competenti. Un modo intelligente per prepararsi a tale incertezza è quello di ottenere una copertura assicurativa e cercare i servizi di un avvocato o avvocato esperto prima di tale eventualità.

4. Il baby-sitter è un'attività stressante sia fisicamente che mentalmente; e non tutti possiedono la resistenza per tale.